PINOCCHIO: quaderni scuola ill. Demaio (II serie)


Serie di quaderni, presumibilmente anni '50,
illustrati da Demaio

Sul retro è riportato, oltre alla tavola pitagorica,
la descrizione in rima della scenetta di copertina.
I 4 quaderni non sono scritti.

Collezione Rames Gaiba
rames.gaiba@gmail.com
Sta Pinocchio alla presenza
Del supremo magistrato
Ed ascolta la sentenza
Tremebondo ed umiliato.

Mentre ai fianchi, impennacchiati,
Truci in volto, enormi e sodi,
Due gendarmi ben piantati
Fan da angeli custodi.


Tra la neve lentamente,
Van due strani pellegrini
Discutendo afabilmente...
(Ma son uomini o felini )

Prego - dice il buon Pinocchio -
Posso far lor compagnia?
E la volpe strizza l'occhio,
Rispondendo: Così sia...

- Dammi retta, mio ciuchino.
Io ti parlo... da fratello.
Va dicendo il burattino
All'afflitto somarello.

- Se vuoi vivere contento
E dai guai stare al sicuro,
Non far corse al vento!
Nè tirare calci al muro...




Ha deciso Mangiafuoco
La condanna di Arlecchino,
Ma Pinocchio a poco a poco
Rabbonisce quel mastino -

- Deh! - gli dice - dammi retta
(e la voce ha un dolce suono)
Non lo sai? Miglior vendetta
Non esiste del perdono...










Nessun commento:

Posta un commento