PINOCCHIO: gli illustratori nelle edizioni italiane e in italiano


Sono qui elencati i disegnatori che hanno illustrato in Italia le edizioni integrali e le più significative riduzioni (rid). Le opere sono citate una sola volta e non si fa cenno alle ristampe, salvo dove gli autori hanno ridisegnato in tutto o in parte il loro lavoro. 

Non sono comprese in questo elenco le illustrazioni relative alla cosidetta "famiglia di Pinocchio" (Pinocchiate) o comunque le imitazioni.

Il valore del libro di Pinocchio non è solo nel testo ma è anche merito dei grandi illustratori che continuano a regalarci le loro impressioni su questa opera che hanno elevato ad arte.

In giallo il link di commento con illustrazioni alla edizione.





IN ORDINE ALFABETICO DI COGNOME


AA.VV.: BINATO Leonardo - LEGRAMANDI Francesco - DETTONI Bruno - AVONTO Pino 
1989 (Ed. De Agostini)

AA.VV.: BERTI Vinicio - FAVI Paolo - MALENOTTI Emilio - PINI Liberia 
1991 (Edito "Da Burde"). Si tratta del famoso "Pinocchio triangolare" frutto di una idea nata fra questi artisti che presso la tipica trattoria "Da Burde" avevano nel dicembre 1990 partecipato ad una mostra di quadri ispirati al burattino. Le illustrazioni del libro riproducono le opere esposte in quell'occasione e l'opera, con il particolare formato dinamico unitamente alla singolare grafica interna, realizzata dall'architetto fiorentino Lapo Binazzi, offre una nuova lettura di Pinocchio in chiave futurista.




AA.VV.: GHERI Rolando e NISTRI Luciano - 1986 (Ed. Lucio Pugliese). Copertina in tela rossa con sovra copertina, con tavole a colori tutte a piena pagina.

ABBIATI - 1954 (Editrice Nettuno Omnia, Bologna). Copertina di Roberto Sgrilli, con 12 illustrazioni di Abbiati.
ACCORNERO Vittorio - 1942 (Ed. Mondadori)
ACQUALAGNA Bruno – 1985 (Ed. Gulliver)
ALCORN Stephen - 1994 (Ed. A. Mondadori)
ALBERTELLI Rino - 1944 (Ed. Cavallo). cm 31,4 x 23; p. 125 [2]. Dorso in tela. Con 8 tavole a colori cartonate e animate con sistema a volvelle.



ALVARO - 2002 (Ed. Paoline)
AMORELLI - 1943 (Ed. Ciuni) 
ANGOLETTA Bruno - 1951 (Ed. Garzanti)
BACCI Giuseppe - 1952 (Ed. Cappelli)
BAITA A. - 1962 (Ed. Capitol). cm 28 x 21,6; p. 273. Con 36 capicapitolo al tratto su fondino a retino beige e 16 illustrazioni di A. Baita.
BARALDI Severino - 2001 (Ed. Larus)
BARGHEER Edoardo - 1946 (Ed. Sansoni). cm 28 x 23,6; p. 201.
BARTOLINI Sigfrido - 1983 (Fondazione Nazionale Collodi). Tela editoriale con sovraccoperta illustrata a colori, cm 35 x 25, pp. 371. Illustrata con 309 xilografie, realizzate in offset da Alessandro Cuccuini (309 legni e 73 linoli).



BERNARDINI Piero - 1924 (Ed. Bemporad)
BERTELLO Guido - 1965 (Ed. Mondadori)
BERTI Vinicio - 1981(Ed. AZ Studio). Nel 1992 (Ed. Ponte alle Grazie) è stata anche edita una edizione a fumetti con 111 tavole.
BIANCHI Alberto - 1926 (Ed. Bietti). Con tre tavole a colori e molte illustrazioni in bianco e nero. 
BIANCHUZZI Emanuela - 1998 (Ed. Demetra)
BISI Carlo - 1945 (Ed. Impero). cm 24.2 x 16.8, pp. 195. Con 73 illustrazioni. Brossura. (Collana "Azzurra" diretta da U. Pagani, n. 1).  
BOBO' Antonio - 1996 (Ed. Bandecchi & Vivaldi)
BODINI Beniamino - 1967 (Ed. AMZ)
BONECHI Marco - 2010 (Ed. Petruzzi). cm 28 x 24, pp. 213. Edizione di 1999 esemplari numerati. Illustrato con 53 pannelli in terracotta policroma invetriata.




BOTTARO  Luciano - 1995 (Ed. Il giornalino). Versione a fumetti.
BRAJONE Pino - 1982 (Ed. International Book)
BRINI Ercole - 1968 (Ed. Baldini & Castoldi) cm 41.6 x 31.8, pp. VI,163 [3]. Con 26 tavole di Ercole Brini con un saggio introduttivo di Giovanni Gozzer.  Ha la particolarità di avere la legatura con piatti rigidi in legno.